Baltimore book fest

Mi sono appena saprato una tre giorni di meeting, presentazioni e lectures con autori americani.

Si prega di notare che era tutto gratis e pure c’era un tenda dedicata interamente a Sci-Fi e Fantasy.

Il mercato americano del fantastico e’ molto ricco, e la scelta e’ amplissima. Purtroppo non conoscevo nessuno degli autori qui presenti.

Ma l’impressione e’ che fossero dei cazzari da competizione (anche se grazie al cielo nessuno si e’ avvicianto allo “Scrivere è come starnutire”) ben pasciuti di regole e manuali (che io adoro); dei grandi distrubutori automatici di romanzi, delle macchine sforna storie. Un fastfood del libro. Gli chef Tony della scrittura. E alcuni, pure ingacabili.

Comunque mi leggero’ qualcosa, per vedere che combinano.

La cosa piu’ interessante e’ stata l’incontro con una scrittrice fantasy spagnola, che scrive e pubblica fantasy sul mercato americano (che personalmente mi attira molto piu’ di quello nostrano)

Dopo aver parlato con lei per una mezz’oretta, posso dire a ragion veduta che il suo inglese sia meno corretto del mio, anche se sta qui da 20 anni. E il suo consiglio e’ di non passare per traduttori, ma di addestrarsi a scrivere in inglese (e poi magari affittare un buon editor per mettere tutto a posto). Sicuramente una bella iniezione di speranza, visto che ogni tanto penso che il mio scopo ultimo (fare lo scrittore/gironalista scientifico/laqualunque sul mercato inglese) sia un sogno irrealizzabile, perche’ il gusto, l’orecchio di un’altra lingua non potra’ mai comperere con con la quelli di un nativo, alla mia eta’.

Non so se e’ fattibile, ma il mio piano da qui a 4 anni e’ il seguente: finire entro il 2012 i racconti che ho per le mani e in progettazione. E con l’anno nuovo, partire con qualcosa di piu’ ambizioso e a lungo termine. Un romanzo in italiano (osticissimo data la mia costanza) e passare a scrivere short tales solo in inglese.

Vedremo.

Ah, e mi sono pure beccato un concerto di piano e contrabbasso alla Peabody Library.

 

Annunci

Pubblicato il settembre 30, 2012, in mumble mumble con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: