Archivi categoria: cinquina

La cinquina: fictional weapons

Autori di fantascienza e  fantasy (ma fondamentalmente di qualsiasi genere) hanno creato negli anni una galleria di armi affascinanti. Copiando spudoratamente prendendo spunto dal post di Sommobuta, ho deciso di elencare cinque tra quelle che piu’ mi hanno colpito (ahah, armi – colpito… ci siete?)

1. spade

LA SPADA PER SEI DITA

Dice il saggio “La cosa più importante in un arma è l’uomo che la impugna”. E quindi  ha anche il suo peso qui nel farla emergere tra le altre; Stormbringer e Sword of Omen erano in pole-position, ma alla fine la mia preferita e’ questa.

Impugnata da Inigo Montoya, l’unico spadaccino vivente col rango di Mago. E’ probabilmetne una Striscia, creata dal grande spadaio Domingo Montoya per l’uomo con sei dita. E se devo citarvi la fonte, siete delle brutte persone.

“Ola, mi nombre es Inigo Montoya. Tu hai uciso mi patre, preparate a morir”

2. Pistole

.45 LONG COLT AGL 

Vash the Stampede. Il tifone umanoide e la sua taglia da 60 mil. di DoppiDollari. E’ un Plant di 131 anni, dalla mira che nemmeno Jigen, ma molto piu’ allegro. Impugna  un revolver argentato che (come la gemella nera in possesso di Knives) puo’ fondersi col braccio di un plant creando un cannone in grado di spazzare via citta’ , montagne e perfino di scavare crateri sulla luna.

“Love and Peace, Love and Peace”

3. armi da lancio

THE GLAIVE 

Sul pianeta Krull, l’unico modo per sconfiggere il Mostro (the Beast) a quanto pare e’ di trovare un ciclope, una compagnia di disperati, un vecchio saggio a far da guida e il magico Glaive, che da piccolo mi gasava un casino. Lo si lancia, escono le punte e lo si comanda col pensiero. Belerrimo. Peccato pero’ che alla fine non serva a una fava contro il mostro…

“I am Ergo the magnificent. Short in stature, tall in power, narrow of purpose and wide of vision. And I do not travel with peasants and beggars. Goodbye!” (c’entra niente, ma Ergo era l’unico figo del gruppo)

4. cannoni

CANNONE A ONDE MOVENTI

Ok ok, non e’ strettamente un’arma. ma il cannone ad onde moventi (Dimensional Wave Motion Explosive Compression Emitter, o in breve Wave Motion Gun) e’ il fulcro della figaggine della bellissima corazzata Yamato, riadattata a nave spaziale, ribattezzata Argo (secondo la tradizione italica) e guidata  dal Capitano Avatar verso Iscandar.

Alimentato dal Motore a onde moventi, praticamente ha a disposizione una fonte di energia infinita e converte il vuoto dello spazio in tachioni, che puo’ sparare dalla prora (don’t ask). Tutti i sistemi non essenziali dirottano l’energia al cannone, che e’ talmente potente da spazzare via flotte intere e da rischiare di frantumare la corazzata stessa. E per quanto mi riguarda, Team Yamato tutta al vita (per il Team Arcadia, prego, di la’).

“il viaggio e’ lungo anni luce, ci guida il capitano Avatar”

5. miscellanea

ZAINO PROTONICO (proton pack)

Familiarmente detto “acceleratore nucleare non autorizzato”, mi rifiuto di dovervi spiegare da dove viene.

In breve e’ un acceleratore di particelle portatile, in grado di sparare un flusso di particelle (ok ok, in inglese i nomi son tutti diversi, ma io amo il doppiaggio anni ’80 che ho imparato a memoria). Va bene, e’ fatto per catturare i fantasmi, ma se puo’ far saltare per aria Gozer il Gozeriano, per me basta e avanza.

“venimmo, vedemmo e senza indugio la fottemmo”